lunedì 4 ottobre 2021

Di male

Ho conosciuto deserti di solitudini sublimi e massacrate.

Folle di pensieri e fantasie uno dopo l'altro.

Vuoti atroci della mente come morti consapevoli.

Sono stata in cieli aguzzi di vetri rotti.

Sono stata il riflesso soltanto dell'essere.

Sono stata senza socialità, parole, pensieri relazioni. 

Sono stata io, sempre, anche quando faceva terribilmente male.

Laura Libardo


Immagine: Carlotta Pardini